Zebra studio #13

Quanto adoro gli animali della savana. E gli equidi. Il capolavoro di Maurice Sendak, Nel paese dei mostri selvaggi, in origine era stato pensato come Where the Wild Horses Are (Nel paese dei cavalli selvaggi). Sendak non riusciva a disegnare cavalli e, su suggerimento dell’editore, cambiò i cavalli selvaggi con Wild Things (cose selvagge, o mostri, o nel caso del film creature). Ammiro i grandi illustratori e disegnatori western per la perizia nel rendere il dinamismo equino.Prosegui

Studio colore #8

La deriva teen di Marvel e DC (soprattutto quest’ultima) si vede nell’impiego del colore. Sarà anche l’influenza del cinematic universe in cui rivivono i personaggi… Occasione per “riflettere” su un cavaliere colorato alla maniera contemporanea.

Prosegui